l) ALIQUOTA ORDINARIA dello 0,80% per: terreni - aree fabbricabili - immobili diversi

dall'abitazione principale e sue pertinenze;

2) ALIQUOTE AGEVOLATA del 0,49% per abitazione principale e sue pertinenze con

DETRAZIONI: a) per abitazione principale di € 200,00;

b) € 50,00 a figlio, sino a 26 anni (per un massimo di n. 8 figli) conviventi

con il genitore proprietario dell'immobile o con il genitore assegnatario

dell'abitazione, in caso di separazione o divorzio;

3) ALIQUOTA FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE del 0,20%;

4) CESSA L'ESENZIONE DELLE ABITAZIONI DATE IN USO GRATUITO AI FAMILIARI; .

5) RIDUZIONE DELL'ALIQUOTA ORDINARIA AL 50% per fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili:

c) se accertati daii'U.T.C. con perizia a carico del proprietario

d) se è presentata la dichiarazione sostitutiva dal proprietario;

6) SONO ESENTI DALL1MU i terreni agricoli ricadenti nei Fogli n. 12- 13- 14- 15 e 33;

7) LA DICHIARAZIONE IMU va presentata entro il 30.11.12, se vi sono state variazioni rilevanti ai

fini dell'imposta, utilizzando l'apposito modulo ministeriale previsto;

 

MODALITA' DI VERSAMENTO

(sempre tramite mod. F24, reperibile presso gli sportelli bancari e postali)

• PER ABITAZIONE PRINICIPALE E SUE PERTINENZE , ALIQUOTA DEL

0,49%:

L'ULTIMA rata, entro 17 dicembre, andrà versata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con

eventuale conguaglio sia sulla prima rata versata che sull'ulteriore rata versata entro il 17.09.2012, se

il contribuente si è awalso della rateizzazione;

• PER ALTRI IMMOBILI ED AREE FABBRICABILI, ALIQUOTA DEL 0,80%:

IL Valore delle aree edificabili è costituito da quello venale in comune commercio al l o gennaio

dell'anno d'imposizione, tenuto conto della zona d'ubicazione, dell'indice di edificabilità, alla

destinazione d'uso consentita, agli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per

la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe caratteristiche.

Si informa che a partire dall'anno 2004 l'Amministrazione, con deliberazione G.C. n. 67 del

19/12/2003, ha determinato il valore delle aree fabbricabili nelle seguenti misure:

Si informa che a partire dall'anno 2004 l'Amministrazione, con deliberazione G.C. n. 67 del

19/12/2003, ha determinato il valore delle aree fabbricabili nelle seguenti misure:

 

AREE A DESTINAZIONE RESIDENZIALE

- Aree di completamento

- Aree di espansione

AREE A DESTINAZIONE PRODUTTIVA

- Aree di completamento

- Aree di espansione

Euro 26,00/mq

Euro 20,00/mq

Euro 18,00/mq

Euro 15,00/mq

La SECONDA rata, entro 17 dicembre, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con eventuale

conguaglio sulla prima rata versata.

• PER FABBRICATI RURALI STRUMENTALI, ALIQUOTA DELLO 0,20%:

L'ULTIMA rata, entro 17 dicembre, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con eventuale

conguaglio sulla prima rata versata;

In UNICA rata, entro il 17 dicembre, per i soli fabbricati rurali iscritti a catasto terreni che entro il

30.11.12 devono essere iscritti a catasto urbano.

Si rammenta, infine, che fino all'entrata in vigore delle nuove tariffe d'estimo le Rendite catastali

Urbane sono rivalutate del 5% e i redditi dominicali sono rivalutati del 25%.

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

D.ssa A. D'ALESSANDRO